Hera Sportelli Clienti

Logo stampa
 
Sportelli realizzati - Ferrara
 
Scarica Flash Player per vedere il filmato.

A Ferrara accogliamo i nostri clienti in uno sportello dal volto nuovo

Il radicamento territoriale si unisce alla qualità del servizio e all'attenzione verso la persona, per fare degli sportelli il tratto distintivo della nostra azienda.

Dopo lo sportello pilota di Bologna, quelli di Forlì, di Cesena, Pavullo, Imola, Ravenna e Modena, è arrivato il momento di Ferrara per completare l'operazione di totale restyling degli spazi dove l'azienda incontra i suoi clienti, luogo privilegiato dove si cura la relazione con le persone e dove si fa concretamente l'esperienza di Hera.

Dopo l'inaugurazione di Modena (il 6 maggio 2010), l'8 ottobre 2010 si è inaugurato lo sportello di Ferrara in Via Cesare Diana 40, Cassana (FE), alla presenza del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, dell'Amministratore Delegato del Gruppo Hera Maurizio Chiarini, dell'Amministratore Delegato di Hera Comm Cristian Fabbri e dell'Architetto Michele De Lucchi dello Studio aMDL.

 
Da sinistra: Maurizio Chiarini (Amministratore Delegato del Gruppo Hera), Tiziano Tagliani (Sindaco di Ferrara) e Cristian Fabbri (Amministratore Delegato di Hera Comm)
Da sinistra: Maurizio Chiarini (Amministratore Delegato del Gruppo Hera), Tiziano Tagliani (Sindaco di Ferrara) e Cristian Fabbri (Amministratore Delegato di Hera Comm)

Centralità della persona, innovazione, sostenibilità, funzionalità. Questi i cardini su cui si è sviluppato il progetto creativo che ha prodotto il  nuovo layout, rigorosamente testato con focus group  e interviste prima di assumere la sua forma finale. Nella percezione del cliente il nuovo sportello esprime accoglienza, rispetto dell’ambiente, vicinanza al territorio, sobrietà, tutte caratteristiche portanti dell’identità di Hera. La scelta degli arredi e degli accessori è stata curata nei dettagli  per assicurare a chi lavora nello sportello le migliori condizioni ergonomiche ed ambientali e favorire l’espressione del meglio di sé nell’attività professionale.

L'Amministratore Delegato Maurizio Chiarini, ha dichiarato:“Siamo convinti che gli sportelli e la presenza sul territorio debbano continuare a rappresentare il valore aggiunto di Hera rispetto agli altri operatori del settore. I circa 545.000 contatti registrati nel 2010, di cui 31.000 solo sul territorio di Ferrara, dimostrano che i clienti apprezzano questo canale di dialogo per la soluzione delle loro richieste. I nuovi spazi inaugurati oggi sono ispirati a maggiore funzionalità, oltre che gradevolezza, elementi fondamentali per garantire un servizio ancora migliore ai nostri clienti”.

 


Cosa cambia con il nuovo layout

 
sportello di Ferrara

Colori, luci, forme e materiali sono stati usati in modo sapiente per esprimere a colpo d’occhio i tratti distintivi di Hera. Il giallo e il bianco sono le tonalità dominanti, a comunicare vitalità e trasparenza. Il legno chiaro richiama l’attenzione alla natura.

La luce calda crea un’atmosfera accogliente e raccolta per le postazioni di consulenza. I momenti dell’accoglienza, dell’attesa e della consulenza diventano altrettante aree con una propria fisionomia,  ripensata in modo innovativo per rendere l’attività più funzionale e piacevole. 

L’operatore che riceve il cliente all’accoglienza lo orienta nel suo percorso all’interno dello sportello e può svolgere direttamente le operazioni più semplici oppure, in alternativa, assegnare il numero di prenotazione.

 

L’attesa, con sedie bianche dalla forma leggera, è resa più confortevole  dalla “fontana” dell’acqua hera e passa più in fretta grazie alle video notizie che scorrono sui monitor al plasma. Una postazione informatica consente nel frattempo di navigare il sito web di Hera e effettuare operazioni vere e proprie grazie allo sportello on line. Un totem touch screen, pensato per chi ha meno familiarità con i computer, offre informazioni utili sui servizi Hera: basta toccare lo schermo.

La consulenza per le nuove offerte o lo svolgimento di pratiche complesse si svolge  nelle postazioni riservate (a Forlì sono otto) in cui il cliente si accomoda a sedere, attorno al tavolo di lavoro, volutamente  realizzato senza spigoli, come simbolo di una relazione morbida.

 
Per ulteriori informazioni